ProLocoAvigliana


Vai ai contenuti

Calici di Stelle 2012

Manifestazioni

Il 10 agosto il vino diventa protagonista assoluto di una delle notti più suggestive dell'anno, quella di San Lorenzo con Calici di Stelle, il tradizionale appuntamento che si tramanda da anni nei centri storici e nelle piazze di tutta Italia.
"Il successo crescente di Calici di stelle testimonia come il prodotto vino non solo sia una voce importante del Pil italiano ma assieme ai beni culturali possa essere anche leva in grado di moltiplicare il valore turistico del prodotto Italia".
"Calici di Stelle è uno degli appuntamenti più importanti dell'estate; è l'occasione per promuovere anche quei territori che abitualmente sono meno frequentati dal turismo tradizionale. Le circa 200 Città del Vino coinvolte, infatti, sono spesso luoghi dell'entroterra, borghi e paesi dalla forte tradizione rurale ricchi di bellezze ambientali e storiche. Il successo di Calici di Stelle sta anche in questo".
In una sorta di viaggio virtuale nella "costellazione dei sapori" assaporando e gustando i piatti e i vini tipici della terra ValSusa sorseggiando un calice di buon vino piemontese Sarà presentato per l'occasione uno dei vini autoctoni coltivati su terra di Avigliana "il Carcajrun 'd Fransa".
La serata si svolgerà in una notte magica: le stelle cadenti, il Lago Grande di Avigliana e P.zza Conte Rosso saranno la scenografia naturale di questo connubio fra vino e arte, offrendo accanto alle degustazioni una serie d'iniziative che allieteranno gli ospiti: la musica popolare delle terred'Oc dal vivo dei "Autre Chant" Emanuele, Matteo e Ilario sono ragazzi figli della nostra città suonatori di strumenti occitani provenienti dalla scuola di Sergio Berardo , le prelibatezze dei bar e ristoratori di P.zza Conte Rosso, mentre il Conte Verde (Amedeo VI padre del Conte Rosso) farà la sua traversata storica in barca sul Lago Grande seguito dai suoi cavalieri, dalla Corte del Conte Rosso e dai Borghi di Avigliana. Sarà una traversata raffigurante uno dei suoi viaggi, forse per andare a reclutare un nuovo esercito per una Crociata.
Salperà dal Centro Velico imbarcato su un antico barcone appartenente al Servizio Turistico di Emilio Ostorero accompagnato dalle barche del Centro Velico che faranno corona alla barca del Conte Verde fino alla Baia Grande da dove poi in sella ai cavalli raggiungeranno P.zza Conte Rosso.
In Piazza si assisterà allo spettacolo dei cavalli medievali e saranno consegnate delle onorificenze ai cavalieri più assidui, ai Borghi presenti ed a qualche cavallo particolarmente votato per il lavoro di rappresentatività dell'Associazione La Terra dei Cavalli che con i tanti volontari ed il suo presidente Giuseppe Raggi, che negli anni, con tanto coraggio ed altrettanta dedizione, hanno salvato, accolto, accudito e curato centinaia di cavalli, per farli sentire amati, dopo essere stati per chissa' quale motivo "abbandonati" o "scartati" o "destinati a finire in tavola".
Tutti i volontari dell'Associazione si prodigano in mille iniziative sia per raccogliere fondi per riuscire in assoluta autonomia a mantenere intatto questo habitat naturale e garantire ai cavalli la migliore esistenza possibile, sia per far conoscere a tutti e soprattutto ai bambini una realta' diversa da quella del maneggio e dell'utilizzo del cavallo ai soli fini sportivi e competitivi, perchè un cavallo è un animale straordinariamente intelligente ed affettuoso, un terapeuta unico per chiunque e lo possono testimoniare tutte le persone che in Associazione hanno ritrovato la voglia di lottare dopo esperienze di vita difficili.


Torna ai contenuti | Torna al menu